home




  follow me
           
40x40 facebook242x42 YouTube40x40 soundcloud
Massimo Falascone / Ancient to the Future Sextet
 
Massimo Falascone : alto, baritone & sopranino saxophones, crackle box, ipad, objects, percussions
Giancarlo nino Locatelli : clarinet, bass clarinet, accordion, bells, percussions
Paolo Botti : viola, Stroh violin, banjo, bowed psaltery, er-hu, cornet, percussions
Alberto Tacchini : piano, keyboards, live electronics
Roberto Del Piano : electric bass
Filippo Monico : drums, percussions
Ancient to the Future: A Tribute to The Art Ensemble of Chicago @ La Scighera, Milano 15-03-2014

Un sestetto composto da alcuni tra i più attivi, conosciuti e innovativi improvvisatori della scena musicale italiana ed europea, condotto per l'occasione da Massimo Falascone, si è ritrovato a Milano nel mese di marzo 2014 per un concerto dedicato con rispettoso ma personale omaggio all'AEOC, il gruppo principe della Great Black Music degli anni ’60 e ’70, punta di diamante della AACM (Association for the Advancement of Creative Music) di Chicago. La grande forza e la leggerezza della musica; il piacere, la scioltezza e il divertimento provati nel suonarla insieme; il clima perfetto che si è creato e la risposta entusiasta di un pubblico competente e attento ha convinto i musicisti a proseguire questa avventura.
 
Nel 1969 Roscoe Mitchell, Joseph Jarman e i purtroppo prematuramente scomparsi Lester Bowie e Malachi Favors (solo l'anno successivo si aggiunse al gruppo Don Moye), furono invitati a Parigi a suonare in un festival jazz e vi trovarono uno scenario musicale e culturale molto vicino ai loro interessi artistici. Decisero quindi di prolungare il loro soggiorno europeo che durò oltre due anni ed è documentato da un gran numero di concerti e di registrazioni.
Fu così che l’Europa scoprì un’abbagliante costellazione sonora, ricca di colori e invenzioni, con lunghe e distese esplorazioni timbriche, silenzi e repentine fiammate, improvvisazioni collettive e folgoranti assoli, spunti tematici che vanno da disgregate citazioni bandistiche e barocche a spigolosi frammenti di musica contemporanea, rilassanti camminate blues ed esplosioni di free jazz, il tutto arricchito da un inusuale polistrumentismo, costumi africani e pitture facciali e un sempre presente tocco di sense of humor.
Questo è l’Art Ensemble of Chicago con cui è cresciuta una generazione di appassionati e di musicisti e che ha fortemente influenzato il mondo dell’improvvisazione libera europea.

Stacks Image 1733
Stacks Image 1735
Stacks Image 1731
(foto Alessandro Achilli)
Stacks Image 1801
Stacks Image 1804
Stacks Image 1807
Stacks Image 1832
Stacks Image 1874
Stacks Image 1838
(foto Gianni Grossi)
Stacks Image 2088
Stacks Image 2091
Stacks Image 2094
Stacks Image 2046
Stacks Image 2049
Stacks Image 2052
Stacks Image 2004
Stacks Image 2007
Stacks Image 2010
Stacks Image 2130
Stacks Image 2136

(foto Roberto Masotti)

"[...] Non posso far altro che dire che la memoria di tanti concerti e dischi di AEOC non è stata tradita o inutilmente evocata. Ho trovato anzi una corrispondenza concettuale e una capacità di ripensare, ri-formare quelle musiche degne del percorso di questi formidabili musicisti di "oggi". Che pur vengono da lontano (alcuni)..." (Roberto Masotti, Marzo 2014)
Listen:
(I brani si possono ascoltare anche qui)
Medley: Tutankhamun / Nonaah / Old Time Religion / A Jackson in your House (9:37)
Ancient to the Future: A Tribute to The Art Ensemble of Chicago
Recorded Live @ La Scighera, Milano 15-03-2014
Magg Zelma (23:24)
Ancient to the Future: A Tribute to The Art Ensemble of Chicago
Recorded Live @ La Scighera, Milano 15-03-2014
Stacks Image 1981
Stacks Image 1639

Contact & booking:

MASSIMO FALASCONE
Via Fiamma 17
20129 Milano (Italy)

Cell: +39 335 8167557
Mail: info@massimofalascone.com